XPLANE [XP12] Qualcosa si muove.

B737

Utente
Messaggi
425
Reazioni
290
Quindi.. data la sua esperienza ci piacerebbe conoscere i motivi per i quali i liner di xplane ed xplane non sono realistici (per quanto possa essere realistico un sim su pc ovviamente), e quale è il simulatore più realistico ad oggI?
 

CarloBlanch

Utente
Messaggi
288
Reazioni
265
Età
57
Località
Limena PD
Salve a tutti e scusate il ritardo.

Tanto per cominciare il termine "realismo" è un termine che vuol dire molto o nulla, almeno per quanto riguarda l'ambito dei simulatori di volo in ambito casalingo.
Per quanto mi riguarda , realismo significa rappresentazione della realtà del volo che si avvicini, ove possibile, a quella reale, (impossibile avere una replica perfetta, nessun simulatore quindi può definirsi "realistico" al 100%).
Quindi, sempre secondo me, il realismo è nei comandi di volo e nel comportamento dell'aeromobile, poi nei suoi sistemi, almeno in quelli che si usano nel training.

Come te do meno importanza allo scenario e alla bellezza degli effetti, quello che mi serve sono una buona resa del visual (RVR, orientamento, fedeltà della pista, le taxiway corrette ecc) e prestazioni sempre adeguate per avere un transport delay sotto i 150 ms.

Nell'esperienza di un pilota alle prime armi, avere un modello di volo molto realistico può servire a non assumere comportamenti e abitudini scorrette, .
Per un pilota invece già abbastanza esperto, il realismo delle strumentazioni e dei sistemi è più importante perché ci si "ritrova" , può usare il simulatore per avvicinarsi alla macchina ed imparare molte cose.
Xplane è un eccellente simulatore, ma ha un approccio ai calcoli del volo che è unico del suo genere (solo un FDM esterno come YASim fa una cosa simile) in pratica usa la geometria 3d del modello (airfoil, fusoliera, appendici esterne) per generare le caratteristiche del volo.
Quindi lo potrei definire "plausibile" ma non proprio "realistico", o almeno non più di altri.

Tutti gli altri simulatori (P3D, FSX, MSFS, e in pratica tutti i simulatori professionali, compreso ovviamente per esempio il natural flight loop Airbus) hanno un approccio di tipo parametrico, usano tabelle per calcolare e definire le equazioni del moto e le derivate di stabilità.

In pratica il calcolo per la simulazione viene parametrizzato con i dati reali (o approssimati) dell'aeromobile.
Più questi dati sono fedeli , maggiore è la fedeltà della simulazione.
In teoria con i dati reali e un software adatto si potrebbe ricreare con la massima fedeltà il volo .
Di contro un approccio parametrico con pochi parametri rischia di generare un modello troppo stabile, con poca "personalità".
Xplane di personalità ne ha fin troppa, e con gli aerei grandi rischia di essere troppo reattivo, e di soffrire troppo vento, turbolenze e folate.
Se provi ad atterrare con vento al traverso rischi di cappottarlo in pista.
Un liner (mi riferisco per ora al 737) non riesce ad avere i dati corretti, a rientrare nei parametri della controparte reale, non parlo di handling (quello nemmeno i sim full flight riescono a ricrearlo al 100%) ma di velocità, consumo , cambio di drag e lift con effetto suolo, cambio di drag e lift con alfa , cambio di drag con sideslip ecc. ecc.

E lo si nota con assetti anomali, un fugoide dura una vita, non si smorza, e anche un dutch roll.
Di contro P3D non lo sposti , è troppo stabile, con alcuni modelli di volo se perdi un motore nemmeno te ne accorgi.

Lo stesso eccellente software Zibo , un lavoro straordinario , modifica i dati per rientrare nei parametri "realistici".
Ecco che quindi per , giustamente, rientrare nei parametri del realismo alcuni modelli di xplane "truccano" i dati del simulatore.
Cioè per esempio facendo la procedura di unreliable speed i dati di N1 (interni al sim) non sono corretti.
Ovviamente potresti dirmi "se li leggo giusti, il fatto che siano in realtà errati poco mi importa" e avresti ragione ,ma la simulazione in ogni caso non è realistica, e quando la vai a tracciare leggi dati errati.

Xplane è fantastico, il mio simulatore preferito, ci puoi fare di tutto.
Puoi comandarlo dall'esterno via Lan, puoi usarlo come visual, ha una capacità incredibile di creare multifinestre e multi pc, puoi creare daraterfs personalizzati se ti servono.
Ma P3D o FSX sono molto più realistici come volo se il modello è ben fatto, (vedi PMDG) con xplane invece la vedo molto dura a farne uno molto realistico a quel livello (parlo solo di modello fisico di volo, non di sistemi).

Quello che la Laminar dovrebbe fare secondo me, visto che la gara del fotorealismo e forse anche dell' autogen è persa, sarebbe quello di cambiare filosofia, abbandonare la "blade element theory" e realizzare un simulatore parametrico.
Pensa che le potenzialità ci sono, P3D ha un airfoil (in pratica la geometria dell'ala formata da tanti pezzi con profilo differente) con meno di 50 punti di risoluzione, xplane ne ha , se ben ricordo, 1200.

Qual'è il sim più realistico tra quelli "casalinghi" ? secondo me FlightGear, per tutta una serie di validi motivi, e il primo è quello che gestisce modelli di volo esterni.
FlightGear con un buon modello di volo basato su dati reali a livello di "volo" puro non si batte secondo me, ovviamente la grafica non è all'altezza dei concorrenti commerciali (xplane, msfs, p3d) e anche le prestazioni non sono eccellenti.

P3D è più realistico di xplane? dipende , a volte si a volte no, di sicuro però xplane non può essere lodato come sim "realistico anche se graficamente non all'altezza" che poi è l'argomento che ha scatenato questa interessante discussione.
Ovviamente sono mie opinioni , e quindi discutibili.
 

Irpus

Utente
Messaggi
124
Solutions
1
Reazioni
51
Anche io ero molto curioso di leggere la risposta e devo dire che è stato molto interessante farlo e per questo ringrazio CarloBlanch. Avrei, però, anche una richiesta di ulteriore chiarimento.
A un certo punto parli del fatto che X-plane gestisce 1200 'sezioni' diverse di ala, se ho ben capito, e che questo rappresenta un dettaglio ben più elevato rispetto a P3D e che sicuramente è necessario a X-plane per il fatto che utilizza la Blade element theory per simulare il comportamento dell'ala stessa. Mi chiedo quindi quale possa essere una percentuale di fedeltà di simulazione. Magari per un aereo semplice di AG è sufficiente a riprodurre tutto l'inviluppo di volo mentre con l'ala di un liner molto più complessa si perda qualcosa. E questo si vede nelle manovre più estreme. Ma in pratica rispetto ad un utilizzo normale dell'aereo, un uso non estremo (come suppongo succeda nel quotidiano, non so se mi spiego), quanto può sentirsi la mancanza?
Per esempio ho letto che un fugoide su un aereo di linea può durare anche 30 minuti (non sono un esperto eh, riporto).
Grazie mille e scusami per il 'muro di testo'.

Inviato dal mio CPH2145 utilizzando Tapatalk
 

Aviators

Bronze Supporter
Messaggi
363
Reazioni
143
Leggendo vari forum, consigliavano di cambiare il FRAME MODELLO DI VOLO valore 2 (per liners pesanti -737/md80-md11 ecc...) e valore 4 (per i veliloli GA C172, piper ecc..)
Cambiando questo valore, cambia il problema riportato da CarloBranch:
con gli aerei grandi rischia di essere troppo reattivo, e di soffrire troppo vento, turbolenze e folate.
 

GPExpress

Gold Supporter
Messaggi
954
Reazioni
397
Non sono un esperto come Carlo, ma se pensate che alcuni degli aeroplani con comportamenti più realistici sono stati sviluppati solo per P3D e non per XPlane - nonostante la diffusione quasi doppia rispetto al primo di quest'ultimo - un motivo ci sarà (mi riferisco ad esempio al 320 di FSLabs o l'MD-82 di Leonardo).
 

B737

Utente
Messaggi
425
Reazioni
290
Non sono un esperto come Carlo, ma se pensate che alcuni degli aeroplani con comportamenti più realistici sono stati sviluppati solo per P3D e non per XPlane - nonostante la diffusione quasi doppia rispetto al primo di quest'ultimo - un motivo ci sarà (mi riferisco ad esempio al 320 di FSLabs o l'MD-82 di Leonardo).
Il motivo per cui sono stati sviluppati aereoplani come md82 leonardo e pmdg per P3D a mio parere è solo perchè P3D ha sostituto FSX e quindi ha avuto una platea di persone molto più ampia rispetto ad x-plane (parliamo di puro business) , tant'è che la PMDG aveva pensato di cominciare a sviluppare per X-PLANE ma poi è uscito FS2020 e addio ai progetti.
 

B737

Utente
Messaggi
425
Reazioni
290
E' un parametro che sta nelle impostazioni di xplane, è uno sliders... io ho isto che nel mio caso era già impostato a 2.
 

CarloBlanch

Utente
Messaggi
288
Reazioni
265
Età
57
Località
Limena PD
Quel parametro aiuta perché è relativo a quanti calcoli il simulatore fa per ogni singolo frame, e questo ahimè aggiunge un'altra variabile di cui non ho parlato ma che è fondamentale in xplane, il timing del calcolo delle equazioni di moto, che dipende molto dal framerate.
Su altri forum ho visto filmati su xlane in cui si vantavano di una simulazione "estrema" , ma che erano evidentemente rallentati dal framerate, xplane sotto ai 25 fps di fatto "rallenta" il calcolo del volo, orologio compreso! Ecco che quindi in quel filmato era tutto , ma tutto estremamente "non realistico" , anche perché era in VFR dove, è noto, si usa carta bussola ed orologio (almeno spero che l 'orologio fosse del sim).
 

CarloBlanch

Utente
Messaggi
288
Reazioni
265
Età
57
Località
Limena PD
Leggendo vari forum, consigliavano di cambiare il FRAME MODELLO DI VOLO valore 2 (per liners pesanti -737/md80-md11 ecc...) e valore 4 (per i veliloli GA C172, piper ecc..)
Cambiando questo valore, cambia il problema riportato da CarloBranch:
Il 2 è il default, e la mia considerazione riguarda xplane nudo e crudo, con le impostazioni in default.
E comunque hanno un po "edulcorato" l'effetto rispetto a prima, ma a terra, con 738 a 69 t di GW , con vento al traverso di 33 nodi, fermo con i freni tirati ruota e si mette con prua al vento, non credo sia realistico.



Inviato dal mio SM-G965F utilizzando Tapatalk
 

CarloBlanch

Utente
Messaggi
288
Reazioni
265
Età
57
Località
Limena PD
Il fugoide

Questo è P3D con il modello di volo 738 di Prosim:
d162d647643bcd60eaf3cbf476668fc3.jpg



Questo invece è con Xplane:
c625fc35b6a6314071ef7890ec71e084.jpg



Potete osservare due cose:

1 la magnitudine e il tempo della deflezione del comando necessari per creare la variazione di assetto.
2 L'intensità e soprattutto l'ampiezza del periodo e la sua durata.

Nel caso di P3D, come con altri simulatori di livello elevato, serve una variazione notevole e un pitch elevato per innescarlo(siamo in cruise).
Con xplane basta davvero poco,andando oltre i risultati sono catastrofici.

Inviato dal mio SM-G965F utilizzando Tapatalk
 
Ultima modifica:

CarloBlanch

Utente
Messaggi
288
Reazioni
265
Età
57
Località
Limena PD
Questa discussione è davvero interessante , se avete altre info scrivete.
La news dell'F4 l'avevo letta stamattina, davvero promettente, perché stanno lavorando in alcuni particolari del sim che per me sono fondamentali, non vedo l'ora di provarlo.

Inviato dal mio SM-G965F utilizzando Tapatalk
 
Top