• E' stato aperto un thread chiamato FAQ - Topic Utili - Controllate i topic aperti presenti nella FAQ e successivamente i vari post presenti nella sezione MSFS prima di aprire un nuovo argomento. https://www.volovirtuale.com/forum/threads/faq-topic-utili.44854/

MSFS Rilasciato REX Weather Force 2020

asessa

Gold Supporter
appunto, non uso il meteo di REX, ho disattivato la funzione, uso il meteo di ASN for P3D v4.
ASN traferisce i dati meteo a REX che crea le nuvole, i venti, i temporali, gli uragani, ecc. ecc
ms
Perdonami ma stai mischiando le carte.

Qui parliamo di rex w+msfs 2020 Vs as+p3d, senza aggiunte ulteriori.

E secondo me funzionano allo stesso modo

Inviato dal mio VOG-L29 utilizzando Tapatalk
 

mariostefa

Elite Supporter
Perdonami ma stai mischiando le carte.

Qui parliamo di rex w+msfs 2020 Vs as+p3d, senza aggiunte ulteriori.

E secondo me funzionano allo stesso modo

Inviato dal mio VOG-L29 utilizzando Tapatalk
non proprio
rex w+msfs 2020 Vs as+REX+p3d
ms
 

asessa

Gold Supporter
non proprio
rex w+msfs 2020 Vs as+REX+p3d
ms
Ma Rex in mezzo tra as e p3d lo stai mettendo tu. Non capisco perché.

Per fare il confronto serio dovresti avere anche uno strato soft tra rexw e msfs che non c'è.


Inviato dal mio VOG-L29 utilizzando Tapatalk
 

Poeta

Admin
Staff Forum
Admin
non proprio
rex w+msfs 2020 Vs as+REX+p3d
ms
sbagli Mario,

AS Active Sky - generatore meteo
REX - texture NON meteo

Poi c'e' il generatore meteo di REX che si puo' usare senza aprire AS ma che e' di parecchie spanne sotto Active Sky
 

user69

Membro Senior
Ecco qui i miei pensieri su Rex Weather 2020 per il simulatore Asobo:
Cut...
Ottima analisi, credo ci sia poco da commentare.
Personalmente ritengo che, al momento, la soluzione migliore per chi vola online sarebbe quella di estrapolare i metar da MSFS e usare quelli. Ovvero, volare nel contesto simulato con i dati del contesto simulato.
Naturalmente il problema è che MSFS (in questo momento) non riporta la situazione "esattamente come nella realtà" nello stesso specifico tempo e luogo, ma c'è da dire che sicuramente è coerente all'interno di se stesso e la coerenza interna di un contesto simulato credo sia più importante della precisione localizzata a macchie di leopardo fornita da REX.
Poeta ha paventato l'ipotesi di usare il meteo di REX solo alla partenza e all'arrivo per avere una situazione il più possibile aderente alla realtà nelle fasi più critiche del volo, da quello che raccontate, credo che forse sia l'unica situazione accettabile per il volo online.
Per chi vola in autonomia, vista l'analisi di ginopatrassi, credo invece che REX sia del tutto inutile.
 

L-1011

Supporter
bene quindo sostanzialmente il meteo di Asobo è globalmente preferibile.
Come ho letto du un post di FSElite diamo fiducia ad Asobo e vediamo come migliorerà. Infondo REX e compagnia bella usano sempre la stessa logica della gestione meteo; Asobo invece sta tentando qualcosa di nuovo.

Inviato dal mio SM-A405FN utilizzando Tapatalk
 

france89

Membro Senior
Certo che se HiFi, produttore di ActiveSky (il miglior addon/engine meteo per i precedenti simulatori) fin'ora si è peritato dall'annunciare una versione o rilasciarne una, bè questo dovrebbe dire due cose.

Due scenari ipotetici che mi vengono in mente al momento sono questi (e non avendo una conoscenza estesa dell'intero funzionamento può darsi che mi dobbiate correggere perchè potrei dire cavolate):

1) il metar si occupa di indicare le condizioni reali (ma solo quelle osservabili) sopra la stazione meteo dove le misurazioni sono state prese. Se c'è un overcast a FL80 e altre nuvole a FL150, il METAR indicherà solo l'overcast no? (a meno che non vengano impiegati palloni sonda, osservazioni da parte di piloti etc etc).

2) sappiamo come le stazioni metar siano sostanzialmente limitate e non dislocate uniformemente sul territorio. Prendiamo ad esempio la stazione di Pisa/LIRP. Il cielo sopra LIRP è completamente sgombro di nubi, il metar quindi non dovrebbe riportarne alcuna. Tuttavia ipotizziamo che a 15km a ovest (in pieno mare insomma, lontano da qualunque stazione meteo) ci sia un temporale in formazione spinto dal vento di libeccio (che si muove quindi verso il continente e Pisa). Poichè REX inietta solo il meteo della stazione meteo più vicina, mi ritroverei cieli sgombri da Pisa verso il mare fino alla stazione meteo più vicina in direzione SW (Corsica quindi?).

In entrambi gli scenari credo che Meteoblue sarebbe in grado di mostrare una fotografia globale più dettagliata, rappresentando sia le nuvole sopra l'overcast che il temporale in rapido avvicinamento.
Il mio ragionamente è giusto?
 

SirJohn

Membro attivo
Ho preso Rex ieri, dato che non sono soddisfatto di come viene gestito il meteo su FS. Mi spiego meglio: Come già detto ampiamente da Antonio, io volo, anche nel reale, seguendo dei metar. Mi baso su quello che mi dice il metar di partenza, e quando sto arrivando mi baso su quello che mi dice il metar di arrivo. Ovviamente, certo, mi guardo attorno prima, durante e dopo, ma questo esula, nel senso che il fatto che FS mi dia un meteo più rispondente alla realtà durante il volo, poco mi cambia. Quello che invece mi interessa, per diversi motivi, è avere le condizioni che il metar riporta quando parto e quando arrivo!
Il problema con FS è che, a meno di non volare con l'atc di default che ti da ATIS, non hai la possibilità di vedere le stringhe del metar, che peraltro spesso sono differenti da quelle realmente riportate in quel momento. Per cui, in pratica, non hai mai riferimenti certi di quello che troverai (per quanto "certo" possa essere un metar). Con un software esterno vedo la stringa metar che sta interpretando, posso vedere quelle di qualsiasi aeroporto e SO che quella troverò.
In ogni caso, al momento, a me REX ha creato diversi problemi per i quali ho scritto all'assistenza, ovvero:
1) Durante il primo volo, non leggeva la pressione (restando sulla standard);
2) Mi ha crashato il SIM dandomi su REX un errore dot.net;

Durante i successivi due voli, invece, ha iniettato correttamente la pressione, ma ha smesso di aggiornare i metar durante il volo, cosa che invece, transizioni perfette comprese, aveva fatto durante il primo.

MAH.

Cos'è, anche per REX stiamo facendo da beta tester? A questo punto, cosa sto pagando? Dovrebbero pagarmi loro...
 

SirJohn

Membro attivo
Un classico esempio che il METAR è abbastanza impreciso è dimostrato dal fatto che a volte fai avvicinamenti dove il METAR/ATIS ti riporta vento frontale mentre fino a 200/100 piedi sull’avvicinamento hai vento in coda.
Ora un buon motore meteo che interpola tutti i dati ti ricrea qualcosa del genere mentre uno basato solo sui METAR ti da vento frontale per tutto l’avvicinamento.
Certamente, ma perlomeno hai un riferimento, e te lo da solo il metar. Se non hai neanche la certezza di un metar, perché fs non ti dà nulla... Come fai a sapere come regolarti, almeno in teoria? Poi che in reale anche a me sia capitato di avere una indicazione e trovarne un'altra... Certo.
 

T123NE

Membro attivo
Ho preso Rex ieri, dato che non sono soddisfatto di come viene gestito il meteo su FS. Mi spiego meglio: Come già detto ampiamente da Antonio, io volo, anche nel reale, seguendo dei metar. Mi baso su quello che mi dice il metar di partenza, e quando sto arrivando mi baso su quello che mi dice il metar di arrivo. Ovviamente, certo, mi guardo attorno prima, durante e dopo, ma questo esula, nel senso che il fatto che FS mi dia un meteo più rispondente alla realtà durante il volo, poco mi cambia. Quello che invece mi interessa, per diversi motivi, è avere le condizioni che il metar riporta quando parto e quando arrivo!
Il problema con FS è che, a meno di non volare con l'atc di default che ti da ATIS, non hai la possibilità di vedere le stringhe del metar, che peraltro spesso sono differenti da quelle realmente riportate in quel momento. Per cui, in pratica, non hai mai riferimenti certi di quello che troverai (per quanto "certo" possa essere un metar). Con un software esterno vedo la stringa metar che sta interpretando, posso vedere quelle di qualsiasi aeroporto e SO che quella troverò.
In ogni caso, al momento, a me REX ha creato diversi problemi per i quali ho scritto all'assistenza, ovvero:
1) Durante il primo volo, non leggeva la pressione (restando sulla standard);
2) Mi ha crashato il SIM dandomi su REX un errore dot.net;

Durante i successivi due voli, invece, ha iniettato correttamente la pressione, ma ha smesso di aggiornare i metar durante il volo, cosa che invece, transizioni perfette comprese, aveva fatto durante il primo.

MAH.

Cos'è, anche per REX stiamo facendo da beta tester? A questo punto, cosa sto pagando? Dovrebbero pagarmi loro...
[/QUOT
anche a me la medesima situazione, tutto come hai descritto tu...
sicuramente REX ha dei bug.....!!!!
 

ginopatrassi

Membro Senior
Beh certo, se non si ha proprio niente e si vuol comunque volare REX è meglio di niente.
Io comunque aspetterei l’uscita di un motore meteo completo dove investire nell’acquisto.
Ma quello base del simulatore fa davvero tanto schifo?
No.
È che le pretese sono sempre altissime in ogni campo, dalla grafica ai sistemi eccetera. In tantissimi si lamentano di questo e di quello senza probabilmente rendersi conto di cosa abbiamo ora per le mani e facendo paragoni con software che hanno richiesto anni e anni di sviluppo ed addon su addon.

Inviato dal mio SM-G981B utilizzando Tapatalk
 

SirJohn

Membro attivo
Beh certo, se non si ha proprio niente e si vuol comunque volare REX è meglio di niente.
Io comunque aspetterei l’uscita di un motore meteo completo dove investire nell’acquisto.
Ma quello base del simulatore fa davvero tanto schifo?
Mai detto che faccia schifo, il problema è che non hai mai un metar, a meno di non volare con l'atc di default ed ascoltarti l'atis. E siccome spesso non è esattamente allineato al reale, non puoi neanche guardarli cercandoteli...
 

jeeno

Membro Senior
Ok non basarsi sul metar, ma se il metar o TAF riporta vento da 230 a 15 nodi (esempio) e con il meteo MSFS te ne trovi da 060 a 4 nodi ...

Oppure il metar riporta visibilità a 3/4 di miglio (parlando di US) con nebbia, arrivi in finale e vedi la pista da 30 miglia di distanza ...
 

asessa

Gold Supporter
Non capisco perché vi fissate cosi tanto sulla fedeltà dei METAR.
Il METAR è l’ultima fonte di informazione per il pilota proprio perché è la meno affidabile.
Non per niente prima di partire un pilota basa (o dovrebbe basare) la propria valutazione sul TAF e non sul METAR. proprio perché il METAR non ti da una visione d’insieme della reale situazione.
@Antonio.1987 scusa, leggo che sei pilota reale : quando ti assegnano una pista per il decollo o per l'atterraggio in base a cosa lo fanno ?
 

asessa

Gold Supporter
proprio per questo motivo la torre di controllo (ove presente) ti passa la lettura del vento in atterraggio (ed anch’esso è il VENTO MEDIO degli ultimi 2 minuti).
Che sarebbe cmq il metar, o sbaglio ?
 

asessa

Gold Supporter
No, se leggi le direttive di come si scrive il METAR per quanto riguarda il vento viene riportato il VENTO MEDIO REGISTRATO NEGLI ULTIMI 10 MINUTI PRECEDENTE LA PUBBLICAZIONE DEL METAR.
La torre di controllo (o AFIS negli aeroporti sprovvisti di torre di controllo) passa al pilota IL VENTO MEDIO REGISTRATO NEGLI ULTIMI 2 MINUTI.
Come vedi in entrambi i casi il pilota può avere un vento diverso in fase di atterraggio anche se ovviamente quello passato dalla torre di controllo è sicuramente il più attendibile e realistico.
Ok, ma tu pilota cmq ti basi su quelle informazioni.
Ora portando il discorso a livello simulativo, io piRlota simmer devo avere delle info +/- precise sul campo da dove decollo e quelle dove arrivo.
In fs2020 queste info sono inesistenti, quindi tu parti leggendo il meteo su fonti esterne (metar, taf o altro) ma ti trovi che in testata pista hai vento in coda.. secondo te è normale ? Poi magari in volo è tutto bello e perfetto eh. Però secondo me non funziona cosi.

Quindi ci vorrebbe, come ho già scritto, un "rex" che inietta il metar/taf del campo mergiato con il motore globale di meteoblue (quello di fs2020), non credi ?
 

SirJohn

Membro attivo
Beh se succede ad ogni volo è un chiaro segno del motore meteo che non funziona come dovrebbe però non pensare che sia raro che fai un avvicinamento ad un aeroporto dove tutto ti dice che avrai vento frontale (METAR, TAF, ATIS e torre di controllo) e invece il pilota trova vento in coda.
Infatti in tali situazioni sono molto utili i PIREP (riporti di altri piloti).
Io stesso ad Agosto in atterraggio a CIA sulla 15 il vento era a terra 6/7 nodi frontale ma in avvicinamento fino a poco meno di 200 piedi avevamo 20 nodi circa in coda e il mio copilota ha suggerito alla torre di mettere in uso la pista 33.
Il meteo nella realtà è dinamico e i bollettini invece ti danno le informazioni basate su una analisi di pochi minuti!
...ma ci rendiamo conto che le situazioni reali non sono, a questo livello, riportabili su un SIM?? L'unico modo è avere, come è sempre stato ad esempio con ActiveSky, il meteo riportato sul SIM basato sui vari metar presenti intorno e lungo la rotta. Ripeto, non stiamo volando davvero, dove ti basi anche (e ovviamente!) su quello che trovi e vedi mentre voli, sugli altri piloti, ecc.
 

korundar

Supporter
Ok, ma tu pilota cmq ti basi su quelle informazioni.
Ora portando il discorso a livello simulativo, io piRlota simmer devo avere delle info +/- precise sul campo da dove decollo e quelle dove arrivo.
In fs2020 queste info sono inesistenti, quindi tu parti leggendo il meteo su fonti esterne (metar, taf o altro) ma ti trovi che in testata pista hai vento in coda.. secondo te è normale ? Poi magari in volo è tutto bello e perfetto eh. Però secondo me non funziona cosi.

Quindi ci vorrebbe, come ho già scritto, un "rex" che inietta il metar/taf del campo mergiato con il motore globale di meteoblue (quello di fs2020), non credi ?
Ma non è più semplice contattare la torre o l'ATIS interno a MSFS e conoscere le condizioni attuali interne al sim? Ok, non sarà come nella vera reale realtà ma almeno il vento in coda in partenza e/o arrivo non ce lo troviamo.
 

asessa

Gold Supporter
Ma non è più semplice contattare la torre o l'ATIS interno a MSFS e conoscere le condizioni attuali interne al sim? Ok, non sarà come nella vera reale realtà ma almeno il vento in coda in partenza e/o arrivo non ce lo troviamo.
Io volo esclusivamente online con vatsim e ivao.
L'atis del network mi fornisce il suo metar, che però al 99% non è lo stesso nel sim (parliamo di live weather di fs) , di conseguenza mi trovo disallineato anche di molto.
Anche la pressione non è quasi mai allineata sul campo.
 
Top