• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

P3D 64bit Nell'occhio di Florence

Limandropo

Supporter Platinum
Autore discussione #1
Piccolo giretto meteorologico per testare ASP4 con RexSF3D in situazioni critiche…. che delusione, si ballava appena e l'aereo proseguiva senza nessun problema. Non so nulla sugli uragani, però mi aspettavo una situazione per così dire... tragica. florence.PNG 2018-9-13_19-51-41-209.jpg 2018-9-13_19-51-54-417.jpg 2018-9-13_19-52-28-774.jpg
 

Nimic

Supporter Platinum
#3
Ma se ti metti nell'occhio del ciclone per forza che non si balla granché. E' la parte più calma quella, è risaputo.
 
#4
Ciao mi ricordo che questo argomento era stato trattato all'epoca di IRMA (un anno fa) in cui si diceva che nessun motore meteo riesce a simulare bene un uragano.
Tuttavia nella seconda foto sembra che RexSF3D riesca a simulare almeno graficamente quello che è l'occhio del ciclone, non è così?
Comunque ho fatto un volo intorno alle 18 di oggi facendo un relocate del ciclone FLORENCE sull'italia (usando OPUS FSI) sono partito da Napoli e arrivato a Malpensa dove era stato riportato il Metar di Jacksonville (KNCA) dove ancora non pioveva la visibilità era buona e Florence stava arrivando: KNCA 131556Z AUTO 03026G44KT 10SM SCT026 BKN036 OVC050 29/24 A2983 RMK AO2 PK WND 02038/1554 SLP105 T02890239
Devo dire che si ballava abbastanza in avvicinamento a LIMC e l'atterraggio è avvenuto senza difficoltà.
 

Limandropo

Supporter Platinum
Autore discussione #5
ah ecco, non lo sapevo. Si, graficamente c'è tutto, però il motore meteo di rex non mi dava molte nuvole… ho trovato più convincente il motore meteo di active sky, combinato a rex sky 3d. Anche io ballavo un po', nulla di esagerato però. Solo rientrando ho trovato raffiche che mi hanno fatto stallare anche se avevo le manette al max e cercavo di scendere di quota poco alla volta. Cmq è stato divertente :)
 

Dindi

Membro Senior
#6
Come detto da molti l'occhio del ciclone è la parte più calma quindi hai scelto il posto sbagliato. L'anno scorso con un altro ciclone (con Active sky per P3Dv4) mi ricordo che decolla con il baron da Cuba e praticamente il baron si alzò da solo all'indietro appena caricato il meteo! :eek:
 

Charlie 2

Diamond Supporter
Elite Supporter
#7
Nel 1973 mi sono beccato, con un mercantile, la coda di un ciclone nel golfo del Messico - per 3 giorni rimanemmo alla cappa senza riuscire, nonostante le macchine avanti, a spostarci di un miglio. Ed era solo la coda.

Nell'occhio poiché i venti soffiano in modo circolare (con le punte dei vettori all'intero), vi è praticamente calma di vento
 

Limandropo

Supporter Platinum
Autore discussione #8
Come detto da molti l'occhio del ciclone è la parte più calma quindi hai scelto il posto sbagliato. L'anno scorso con un altro ciclone (con Active sky per P3Dv4) mi ricordo che decolla con il baron da Cuba e praticamente il baron si alzò da solo all'indietro appena caricato il meteo! :eek:
ovviamente l'occhio del ciclone è il luogo più calmo… però ci sono dovuto arrivare. Quando ho detto che non ballavo molto mi riferivo alla traversata del ciclone, fatta per raggiungere il centro. sinceramente mi aspettavo peggio con un B738. Ricordo infatti una puntata di indagini ad alta quota dove c'era un aereo meteorologico della nasa e che questo non riusciva più a rientrare nel ciclone data la forza dei venti.
 
#9
Nel 1973 mi sono beccato, con un mercantile, la coda di un ciclone nel golfo del Messico - per 3 giorni rimanemmo alla cappa senza riuscire, nonostante le macchine avanti, a spostarci di un miglio. Ed era solo la coda.

Nell'occhio poiché i venti soffiano in modo circolare (con le punte dei vettori all'intero), vi è praticamente calma di vento
Confermo... a me è successa una cosa simile con una cruise vessel al largo di Taiwan, quasi 12 ore a 1,5/2 nodi di velocità prima di cambiare rotta e riprendere la velocità normale. Ogni colpo di mare, sembrava che la nave rimbalzasse all'indietro.
Per quello che mi posso ricordare di meteorologia ai tempi della scuola, l'uragano è una tempesta ciclonica di tipo tropicale e rotatoria. In generale viene diviso in semicerchi che si differenziano fra loro in base alla forza degli elementi al suo interno.
C'è quello definito "maneggevole" o Navigabile perchè riesci a gestire la rotta, e poi c'è quello "non maneggevole" o Non Navigabile da evitare sempre, perchè se va bene fai solo danni e distruggi tutto, se va male, non esci più dal ciclone...
Emisfero Nord zona navigabile semicerchio di sinistra, emisfero sud zona navigabile quello di destra.
Direi quindi che è meglio non finirci mai dentro l'occhio del ciclone.